Feeds:
Posts
Comments

Archive for December, 2008

Din Don!

Non si parla del suono della campane di San Pietro, che tra poco canteranno a festa (e al proposito se ne raccomanda l'ascolto su OneoFivelLve in stereo (a Roma, 105,0 FM, altrove via web radio (mi pare che su DAB l'abbiano messa in mono (per far spazio alle (inutili) radio DAB+(se non si capisse e' la RadioVaticana)))).

No, qui si parla di un classico Maggi (pr: "magghi"), il DinDin ovvero la carta segreta per rendere qualunque cibo buono, ottimo, buonissimo ed eccellente – per il pranzo di natale un must, in pratica.

La cosa strana e' questa: in quel di Arco, il prodotto subisce una stranissima evoluzione, che lo rende degno del cognome DON, e abbastanza impressive alla vista.

Ecco dunque…

al primo piano si puo' vedere nella sua dimensione consueta, quella in vendita a Lugano e in selezionati negozi di Chiasso (e forse all'esselunga vicino a via Pomponazzi), e al secondo piano la sua variante extra-large.

Notare come anche il pepe e lo zafferano abbiano raggiunto dimensioni mostruose, adatte forse a famiglie tedesche pentafigliate.

Per chiarire meglio, ecco una forto "solo", con a fianco un pacchetto di cigarettes (courtesy of Francesca Lutteri) per chiarirne meglio la dimensione.

Merry Christmas!

(grazie Anto!!)

Read and post comments |
Send to a friend

Read Full Post »

40 anni…

…fa.

Il 21 dicembre 1968 partiva la prima missione spaziale verso la luna.
Non che poi ci siano atterrati, Borman, Lovell e Anders, i tre "astronauti". 
Quello era una specie di volo di prova, perche' per atterrarci ci sarebbero voluti ancora…7 mesi. E altre due missioni.
Incredibile quanto si andava veloci allora, incredibile l'lelenco delle "prime" cose fatte da Apollo 8: prima nave spaziale a raggiungere sufficiente velocità per allontanarsi dal campo gravitazionale della terra, prima a entrare in quello di un altro pianeta, e a riuscire poi a distaccarsene per tornare a casa.
Giusto per dare un'idea, qualcuno ricorda cos'erano i computer nel 1968 ?
Ed e' impressionante e' guardare i video "futuristici" della missione Ares, che ritornerà sulla luna attorno al 2015: praticamente lo stesso progetto, gli stessi concetti di Apollo.
Comunque nel 1968, nei giorni di natale, ricordo di aver seguito sulla mia radiolampada ad onde medie (Khz 899) tutti i giornali radio, per sentire, passo dopo passo, come andava la missione di questi eroi.
Oggi mi chiedo se davvero l'umanità tornerà sulla luna, come primo passo verso Marte, e se saremo ancora in grado di sognare lo spazio, come allora, 1968, anno di pubblicazione di 2001 Odissea nell' Spazio.

Read and post comments |
Send to a friend

Read Full Post »

Questo Natale…

…non ci sarà la tavola apparecchiata per noi.

e non ci sara' il tuo infinito parlare, senza quasi mai ascoltare, cosi' nuovo ogni volta, cosi' rassicurante.
Qui ci siamo salutati un mese e un giorno fa…
e ora sei altrove.
Lo Zelten lo consumeremo con tua sorella, e – in qualche modo che non conosco – penso che ci sarai anche tu.
Buon Natale.

Read and post comments |
Send to a friend

Read Full Post »

Condensatori Democratici.

Esilarante mixup a RadioRadicale oggi pomeriggio. Un avvincente intervento di Chiamparino alla Direzione Nazionale del Partito Democrativo diviene come per incanto una saccente e prolissa lezione sui Condensatori.
CondensatoreChiamparino

L'ho ascoltata quasi per intero, pensando che Chiamparino stesse per fare un'analogia tra questi componenti elettronici e una qualche diavoleria politica, e che per farla dovesse spiegarne a fondo le Leggi che li governano, con tanto di derivate, e che per essere piu' convincente non dovesse tralasciar nessun dettaglio, fino a quando un annunciatore ha rotto l'incanto. Ascoltate qui:

Read and post comments |
Send to a friend

Read Full Post »

Il Terzo Anello

Oggi pomeriggio recandomi al lavoro, un po' per caso un po' per scelta ho sintonizzato Radio3 Rai.

In onda il bellissimo Terzo Anello, in particolare un segmento che si chiama "Ad Alta Voce.".
Fino alla fine dell'ascolto non ho capito che cosa veniva letto, ed e' stato un bene, perche' se avessi sentito il titolo con ogni probabilità avrei cambiato stazione. Pregiudizio, forse, o forse l'idea errata di stare per ascoltare un racconto per ragazzini di altri tempi.

Vorrei invitare chi puo' ad ascoltare il programma, o il pezzo che qui riporto per farsi un'idea.

Un'idea di quanto era qualitativa l'offerta di intrattenimento per ragazzi nel 1907, e di quanto sia gradevole e affascinante un'intrattenimento monomediale – per nulla multimediale – come quello di una persona che legge un libro.

La voce e' di Piero Baldini, e le varie puntate si possono trovare qui.

Read and post comments |
Send to a friend

Read Full Post »

Como @ 7.30

Read Full Post »

I’m a Mac.

Read Full Post »

Older Posts »